Ultime News

Premio “4 Viti” di Vitae al Pecorino Biologico Tullum Dop 2014

La Guida ai Vini d’Italia Vitae 2016, edita dall'Associazione Italiana Sommelier, assegna, per il secondo anno consecutivo, il premio 4 Viti, attribuito ai vini che hanno superato i 90 centesimi di…

“Cinque Grappoli” Bibenda 2016 al Tullum Rosso Riserva 2011

Per il terzo anno consecutivo il Rosso Riserva Tullum Dop, annata 2011, riceve i prestigiosi Cinque Grappoli 2016 dalla Guida Bibenda Vini d’Italia

Questione di cru: viaggio nella micro Dop Tullum

Dal 10 al 13 aprile 2016 ritorna Vintaly, l’appuntamento più importante del panorama enologico italiano e non solo. Feudo Antico ci sarà con un’area espositiva rinnovata – situata nel Padiglione 8,…

Appuntamenti golosi: il Passito Rosso di Feudo Antico incontra il “bocconotto”

Domenica 10 aprile 2016, alle ore 16.00, nello stand di Feudo Antico (Padiglione 8, Stand H4) il Passito Rosso Tullum Dop di Feudo Antico incontra in degustazione il “bocconotto”, dolce tipico della…

Contatti

Feudo Antico SrlContrada San Pietro, 2566010 Tollo (CH) Italia Tel +39 0871 9625253Fax +39 0871 969803 info@feudoantico.it

Orario: Lunedì 11 - 18 orario continuato
Martedì 11 - 18 orario continuato
Mercoledì 11 - 18 orario continuato
Giovedì 15:00 -19:00
Venerdì 11 - 18 orario continuato
Sabato 11 - 18 orario continuato
Domenica 9:00 – 13:00

It’s all a matter of cru: in discovery of the micro Dop Tullum

April 8 2016

Vinitaly, the most important event in the world of wine in Italy and elsewhere, is coming up April 10 through 13 2016. Feudo Antico will be there with a new stand in Hall 8, Stand H4, where the “Questione di cru: viaggio nella micro Dop Tullum” [“It’s all a matter of cru: in discovery of the micro Dop Tullum”] event will be held Monday April 11 from 3 to 3:30 pm. A tasting of Feudo Antico wines created in an experimental archeo-enology project in the heart of Abruzzo; production organised by single vineyard, permitting only limited yields and ecological techniques.

An itinerary of discovery of the terroir of Dop Tullum, Abruzzo’s first territorial denomination, giving rise to a series of emerging new wines well worth discovering.